Bollette, arriva un nuovo sconto per alcune categorie: cosa fare per ottenerlo

È proprio grazie alla Legge 104 che chi vive con un disabile ha diritto a uno sconto sulle bollette. 

Non auguro a nessuno di avere disabili in famiglia, ma le bollette di luce e gas, le voci che pesano maggiormente sul bilancio di tutte le  famiglie, possono avere delle agevolazioni in questo caso. Vista la crisi in corso, sono in tanti a non riuscire a pagarle, quindi è bene sapere se e quando si ha diritto a delle forme di agevolazione.

luce e gas
Adobe Stock

In dettaglio, tra le agevolazioni a favore dei titolari di Legge 104 e dei famigliari che vivono con un disabile, si annovera un congruo sconto sulle bollette. Ma chi ne ha diritto? Ecco come funziona esattamente.

Lo sconto sulle bollette che spetta a chi vive a in famiglia un disabile: chi ha diritto a questo extra bonus

Tante e differenti sono le misure messe in campo dal governo per agevolare i titolari di Legge 104 e i famigliari che hanno, purtroppo, fiscalmente a carico un disabile. Tra queste la possibilità di richiedere e ottenere l’esonero dal pagamento del bollo auto.

In determinati casi è possibile anche beneficiare di un extra bonus, grazie al quale si può avere uno sconto sulle bollette di luce e gas. In cosa consiste? Come si evince dal sito dell’ARERA si tratta in sostanza del bonus elettrico per disagio fisico. Ovvero una misura attraverso la quale si intende garantire alle famiglie, in cui è presente un uomo. Ma anche una donna, che si trova in condizioni di disagio fisico o mentale, di pagare delle bollette d’importo più soft.

Bonus elettrico per disagio fisico o mentale: cosa dice ARERA?

In questo caso è chiarissima: si tratta praticamente di una specie di sconto, a cui hanno diritto. Questo si evince dal sito dellAutorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA):

“tutti i clienti domestici affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, che richiede l’utilizzo di apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita”.

Quindi, proprio quest’ultimo si rivela essere un requisito necessario e indispensabile per beneficiare di uno sconto sulle bollette.

Lo sconto sulle bollette che spetta a chiunque viva con un disabile: come farne richiesta?

Ricordiamo che tale misura, non viene riconosciuta in automatico, ma per ottenerla bisogna fare valere i propri diritti. Infatti i soggetti interessati, devono provvedere a inviare una apposita richiesta presso il Comune di residenza o rivolgendosi a un CAF. Proprio qui gli addetti ai lavori forniranno maggiori informazioni in merito alla documentazione da presentare.

Tra questi è presente un certificato ASL che attesti lo stato di salute del famigliare disabile. Un documento d’identità,  come la carta d’identità, e il codice fiscale del soggetto richiedente. Il codice POD per la luce e PDR per il gas che, non dimentichiamolo, identificano il punto di consegna dell’energia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news.


  1. Telegram - Gruppo base