Pesce, ecco come scegliere quelli più ricchi di sostanze nutritive: non tutti conoscono le differenze

Non molti conoscono le differenze tra le varie tipologie di prodotti del mare. Il nostro mare, il nostro meraviglioso mare, che nonostante tutto ci offre ancora perle di qualità assoluta e soprattutto prelibatezze che il mondo ci invidia.

La cucina di mare è tornata sulle tavole dei grandi chef, anzi non ha mai smesso di essere presente. Non ha mai smesso di avere il suo ruolo da protagonista assoluto.

Pesce italiano fonte pixabay
Pesce italiano fonte pixabay

Ma lo fa, oggi, con una consapevolezza, con una forza, a livello di conoscenze, da parte dei professionisti del food, che di certo consente alla nostra cucina un ulteriore passo in avanti rispetto al resto d’Europa e del mondo.

Il trascorrere del tempo, con la ricerca di concetti che non possono essere lasciati al caso come sostenibilità e risparmio, nell’ottica comunque di una cucina italiana sempre salutare e straordinaria, ha permesso, anche alle famiglie, di proporre sulle proprie tavole pesci dimenticati.

Dimenticati poi da chi? Sarebbe il caso di chiederselo. Non certo dai pescatori, ma ovviamente dalla massa. Pesci nobili, salutari, a basso costo, figli legittimi di ricette semplici e gustose, ideali per bambini, anziani, sportivi, donne. Insomma tutti.

Parleremo ora delle differenze tra pesce azzurro e pesce bianco.

E’ importante essere chiari sulle proprietà e sui benefici di ogni gruppo per mangiarlo nel modo giusto. Prima di tutto vi daremo alcuni esempi di pesce azzurro e bianco:
– Pesce bianco : nasello, merluzzo, rombo, coda di rospo, sogliola, gallo…
– Pesce azzurro : acciuga, tonno, tonno bianco, sgombro, sardina, salmone, anguilla , sugarello.

  1. Coda : il pesce bianco ha una coda più piatta con un bordo più dritto; e il pesce azzurro ha una coda a forma di freccia, che li aiuta nei lunghi viaggi che fanno attraverso i mari.
  2. Grasso : il pesce azzurro fa lunghi viaggi e quindi ha bisogno di accumulare grasso nei muscoli. I pesci bianchi hanno il cibo più vicino, quindi non hanno bisogno di muoversi tanto o accumulare tanto grasso.
  3. Colore : questa è una delle cose più facili da sapere sul pesce ma non certo banali. Il pesce azzurro ha una maggiore quantità di grasso e questo influenza il colore, conferendogli una tonalità bluastra. Gli altri, invece, avendo meno grasso, hanno una sfumatura bianca.
  4. Sostanza Nutritive: sia il pesce azzurro che quello bianco hanno proteine, minerali e vitamine, ma anche alcune differenze:
    – Il pesce azzurro ha livelli più alti di Omega 3.
    – Il pesce bianco, perché ha meno grassi, ha meno calorie.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news.


  1. Telegram - Gruppo base