Acqua e miele, ecco perché è una bevanda che allunga la vita

Non tutti lo sanno, ma questa bevanda a basa di acqua e miele, se consumata regolarmente, aiuta il nostro organismo a mantenersi in salute. Vediamo nel dettaglio in che modo. 

L’abitudine di bere dell’acqua con il limone esiste dall’alba dei tempi e viene spesso indicato come un composto, o meglio, una bevanda molto salutare, che presa regolarmente aiuta il corpo anche a digerire meglio dopo i pasti, o a risolvere dei mal di stomaco improvvisi.

miele
Adobe Stock

Esiste però una piccola variazione che si può fare, un altro ingrediente che possiamo aggiungere al posto del limone, che mischiato all’acqua e consumato, si rivela ugualmente salutare per il nostro corpo. 

Miele, perchè viene considerato un alimento molto salutare per il nostro organismo

Stiamo parlando del miele, che oltre ad essere un prodotto dal gusto molto forte, dolce e caratteristico, possiede anche tantissime proprietà benefiche in grado di apportare innumerevoli benefici al nostro organismo. D’altronde il miele contiene al suo interno oltre centottanta sostanze, tra cui minerali, vitamine, ma anche antiossidanti, che sul nostro corpo, una volta ingeriti, svolgono tante funzioni antinfiammatorie, e antibatteriche.

Per questo ad esempio, questa bevanda unita all’acqua risulta particolarmente adatta per disintossicarci da scorie e tossine. Aiuta anche a purificare e rinforzare le difese del nostro sistema immunitario. 

Bere acqua e miele regolarmente aiuta molto anche gli adolescenti: il motivo

Anche la nostra pelle può ottenere grandi benefici da un consumo regolare di acqua e miele. In adolescenza aiuta molto a ridurre brufoli o acne. Chi vuole sfruttare a pieno i benefici dell’acqua con il miele, dovrebbe comunque cercare di consumarla di mattina, che secondo molti esperti, è il momento della giornata in cui possiamo trarne i benefici maggiori.

Non tutti lo sanno, ma il miele ha un’origine antichissima che risale addirittura all’Antico Egitto. Qui infatti, quattromila anni fa, la storiografia ha registrato le tracce dei primi apicoltori della pianta, anche se naturalmente, l’ipotesi è che ci troviamo di fronte a una pratica molto più antica. In seguito in Grecia il miele verrà considerato un alimento divino, anche perché verrà utilizzato molto spesso nei riti religiosi. 

Il miele era considerato il nettare degli dei nell’antica Grecia

Era molto considerato anche dai filosofi del tempo, al punto che Pitagora lo consigliava i suoi allievi in  quanto lo riteneva un alimento molto salutare, in grado persino di allungare la vita se assunto regolarmente.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Anche nel medioevo il miele godeva di una certa considerazione, nonostante il suo consumo rispetto all’antichità fosse di molto minore. In epoca moderna invece, il progresso della scienza ha permesso di analizzare ancora meglio il miele, scoprendo degli effetti terapeutici che erano sconosciuti in passato.