Bancomat, adesso il governo li considera obsoleti: indicata la nuova alternativa

Molti istituti bancari, nell’ambito di quello che ritengono un indispensabile processo di digitalizzazione, che oltre tutto comporta anche una vantaggiosa riduzione dei costi, non stanno solo tagliando il numero delle filiali, ma con esse spariscono a vista d’occhio anche i bancomat.

Cosa sta accadendo esattamente? L’era del digitale prende sempre più piede, i pagamenti elettronici impongono la regola del ricevere e dare con trasferimenti “invisibili” che ci sono ma non è possibile toccare con mano. Il contante diventa di uso sempre più limitato.

Bancomat fonte pixabay
Bancomat fonte pixabay

Davvero un giorno il denaro diventerà solo digitale e non lo potremo più toccare con mano? E’ questo il futuro che ci attende?

Velocità, praticità, riduzione dei costi per le banche, il che di questi tempi non è cosa da poco, ma anche, con meno circolazione del contante, con conseguente maggiore tracciabilità sui movimenti di ogni singolo soggetto.

In tutto questo si inserisce la lotta serrata dei Governi all’evasione, appare chiaro.

Quando, qualche decennio fa, sono nati gli ATM, sono stati una vera rivoluzione, come negarlo. Sembrava incredibile poter prelevare ed effettuare altre semplici operazioni senza nemmeno entrare in banca.

Ma come dicevano gli antichi greci, panta rei, tutto scorre, tutto passa, e anche i bancomat sono diventati obsoleti e sembrano oggi essere decisamente superati.

Vediamo perché gli sportelli automatici muoiono velocemente e cosa li sostituisce. Ci sono molte ragioni per chiudere rapidamente gli sportelli automatici.

In primo luogo, il Governo sta spingendo in una determinata direzione. In effetti, tutto è legato anche al graduale abbandono del contante.

La politica indicata dalla Commissione Europea e dalla Bce, a cui l’Italia inevitabilmente si adegua, vuole puntare su sistemi di pagamento più moderni e dispositivi digitali più tracciabili. 

L’ATM, infatti, rappresenta il vero gateway attraverso il quale fluisce il denaro nella società e consente il pagamento in nero. È quindi evidente che il governo italiano e altri governi cercano di evitare questo strumento così conveniente per l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro.

Ma puntano decisamente far scomparire paradossalmente gli sportelli bancomat anche le stesse banche. 

Le banche, infatti, come detto, non chiudono solo le filiali fisiche, ma verranno chiusi anche gli sportelli automatici. In effetti, mantenere gli atm è molto costoso.

Ma quale sarà il futuro dei pagamenti? Il pagamento in futuro sarà effettuato solo in maniera tracciabile. In sostanza, i soldi in futuro saranno soldi virtuali ma non a tutti piace questo nuovo scenario.